Sassi

Qualcuno ha buttato dei sassi
di mare accanto al tiglio.
Se fossi una pietra vorrei,
essere di mare, ondeggiata dall’acqua,
come un perpetuo piedino di opposti.
Sarei duro e levigato, dalle carezze,
penetrato fino all’osso dal sale,
non come i sassi di montagna,
dimenticati sotto la neve,
o quelli freddi e solitari, dei cantieri.
Se fossi un sasso di mare,
mi sentirei amato, meno amareggiato,
farei crescere su di me alghe e conchiglie,
sarei un nascondiglio per pesci e murene
ed infine, diventerei una piccola pietrolina,
un portafortuna, o chissà
lo scopo ultimo di una esistenza millenaria?
forse quello di essere lanciato in aria
da una mano gentile.

Andrea Gruccia

Poesia e disegno copyright andrea gruccia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...