Cazzeggio troppo

Cazzeggio troppo
sono rimasto indietro
come se ci fosse un avanti
vado di fianco, non sono mai stato un capo branco
un capo sverso
mi vien da vomitare qualche verso
la poesia delle fragole mangiate in due
fragole grandi come cuori
tutto cresce così in fretta e io cazzeggio troppo
nel mondo milioni di fighe e di cazzi
pochi buoni libri
tante recensioni, buone occasioni
la depressione che ti mettono certe elucubrazioni
nelle poesie non si trovano le vie fredde
dicono che la bellezza ci salverà,
e invece ci ammazza perché ha vinto la bellezza
che mostra e non parla
si fanno pochi figli
forse era meglio non farli
per sgridarli e farli lavorare fino a settant’anni
ho come post-traumi da realtà
l’amico si lamenta che non scopa
l’amica si lamenta che scopa
perché non ha soldi e si prostituisce
Torino è una biosfera dell’Unesco
io non esco,
sono settant’anni che hanno liberato l’Italia
non è finita la guerra
prima nei bunker ci si sparava
ora ci si fa la coda,al posto del mitra una cravatta,
un mutuo di trent’anni per una casa
se non ti fanno fuori prima.

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...