Sei così bella, che se t’affacci tutta in me, dico nuda, potrei sentirmi male

Come ti chiami?
Tu che t’affacci così e mi richiami
a una bellezza che si piega e parla
potrei cogliere dalla tela i girasoli di Van Gogh
se continui a guardarmi così
che è solo sguardo, ma l’arte risveglia
sei la venere del Canova
e io non pareggio con Marte,
sono più affine a Mercurio
ti va bene Mercoledì?
Sei così bella, che se t’affacci tutta in me,
dico nuda, potrei sentirmi male
ti va bene se ci vediamo
in un posto vicino al pronto soccorso?
Non sono più abituato,
possiamo fare l’amore nel bagno del pronto?
Lo so che è stupido, ma sei troppe cose insieme
che mi manca l’aria e il cuore.
Posso offrirti un caffè alle macchinette?
Devo riprendere confidenza con le tette
in mezz’ora tutta intera,
cerca di capire
è come parlare con Caravaggio in persona
una sindrome di Stendhal alla seconda
sei come il Louvre tutto assieme.
Non dovrei capirci un cazzo di arte
E di bellezza, per fare l’amore con te
e invece tremo e sudo
ho le mani fredde, e prima di essere uomo
devo dimenticarmi di tante cose
possiamo vederci per un mese prima di fare l’amore?
Per stemperare tutta questa bellezza
ti prego, prova a farti più brutta
ma è impossibile, saresti bella con qualsiasi cosa
anche con la barba, potrei chiudere gli occhi
potrei tenerti la mano per un’ora la prima volta
a piccoli passi, una tua mano appena
dove vuoi tu.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...