sono piovuti baci

Tampono un pensiero triste con il cotone idrofilo, che bello quando nel cotone facevo germinare i fagioli, il cotone ha questa magia di fare germinare. Così ho seminato la tua bocca, e ho avuto la tua bocca sulla mano. L’ho soffiata via nel vento, di una bocca non so che farmene. Mi sono messo io nel cotone, rannicchiato come un seme, ho sentito le radici spuntare e ho cominciato ad allungarmi verso la luce, ho sentito spuntare le prime foglie. Sono uscito dalla finestra come una pianta rampicante. Ho tappezzato il mio palazzo di foglie, e già che c’ero, tutto il quartiere e poi l’intero mondo. Un po’ di sano egoismo, ora ho tutta la pioggia è il sole per me, tutta la clorofilla del mondo, e faccio ombra a tutti gli uomini, e anche a te. Ho fatto ombra su tutta la terra, fino a quando tu, vedendomi rannicchiato su quel cotone, hai pensato bene di innaffiarmi di baci. Così ogni mia foglia si è trasformata in un bacio, e sono piovuti baci su tutta la terra, su chi non ne aveva mai avuti, sui deserti, sui campi di cotone, che a loro volta hanno fatto germinare altri baci, e hanno baciato soldati, uomini donne e bambini, i mari, un sacco di animaletti, e tutti i mali sono spariti. Forse. A me è sembrato fosse successa questa cosa, quando mi hai baciato

Annunci

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...