Nella fame che ringiovanisce

 

Sei come questo Marzo che fiorisce sotto il gelo
Il tuo rosa sotto il bianco
questo freddo stanco,
le vicissitudini, le bollette i soldi
non dovrebbero intaccarti
perché tu mi risolvi come un rebus
mi risolvi come un senso che riappare
e fanculo il mare, il tempo, il crescere
il tuo sorriso ha sempre qualcosa di estivo
vorrei prendertelo, mangiartelo
come si mangiano i sorrisi
mangiartelo con un altro sorriso
vorrei che apparissimo sempre uguali
nelle fotografie, nella fame che ringiovanisce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...