Ti sei quasi dimenticato

Ti sei quasi dimenticato
di quel che volevi diventare
come un mare chiuso da montagne sempre più strette.
Tutta la liberà chiusa in una stanza,
non dimenticare, tutte le corse in bicicletta
quei canti di entusiasmo e sudore
quel sentirti innocente
e la voglia di sporcarti
quel sentirti pulito fino al centro
e tirare calci al tempo
è solo un gioco di specchi
queste montagne di paura
cresciute dietro la schiena.
So che anche se ti allontani ci sei
hai la forza per salvare qualsiasi cosa
non dimenticare quel che eri
quando
ti sei sentito nella rosa che annusavi
a volte basta un respiro
per ricreare un oceano.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...