Parole disadattate

Ho trovato una parola ferita
l’ho fasciata e l’ho accudita
era una bestemmia abbandonata per strada
ma è diventata docile.
Come cani tenuti in canili
ci sono parole tenute in dizionari
e usate solo per convenienza,
vengono strappate dalla loro casa
per essere riempite di odio.
Quella che ho trovato, era diventata cattiva, mordeva.
Certo rimarrà sempre una parola scurrile,
è nata meticcia; la parola in questione
è “bastardodimerda” è lunga come un bassotto
con le zampe corte e le orecchie grandi
ti salta addosso con tutto il suo peso
e ti scalda, scodinzola e sonnecchia
con i suoi grandi occhi sognanti,
poteva nascere fatta di amore
ma le parole mica si possono castrare
si accoppiano con i sentimenti
e vengono fuori così.
Invece di regalarvi belle parole
prendete quelle disadattate
le “testedimichia”, le “crepastronzo”
le “ballottaggio”, le “guerra”
vanno prese ancora piccole,
l’amore non le fa crescere
le fa regredire, in una parola che si può dire
senza fare male.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...