non possono esserci fili spinati femmine

Non posso esimermi, dall’osservarti così donna, è femmina il fumo della tua sigaretta, le tue tende, la tua sedia. Donna ciò che riponi nei cassetti, i piatti, la casa in cui vivi, il quartiere in cui giri. Se ti guardo non può essere una scelta, pensare che le finestre siano femmine, e sia femmina il cielo e la pioggia e qualsiasi frutto che passi nelle tue mani. Le cose che mangi, che rifiuti, sono donne i tuoi baci, le tue solitudini, i tuoi sorrisi. Il tuo confine sinuoso ferma il vociare, il mondo si monda, non possono esserci fili spinati femmine, o corpi separati. Sulla tua pelle ci sono prati che sussurrano in francese. Sai aprire porte che non conosco di me, sei fatta di grandi passioni che lasciano orme leggere. A osservarti mi affini come uomo, per coglierti completa, in un gioco senza fine

the-bride.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...