Quando mi dici di no

Quando mi dici di no
ho il veleno di cento api
in quel favo di miele nello stomaco
tutti i tramonti della storia cadono ogni sera
quando mi dici di no
una boccata di fumo
mi esplode dentro
e il sole è una testa mozzata
ogni pianeta una cosa incompiuta
l’azzurro del cielo
sembra la camicia di uomo per bene
sempre puntuale, orari di ufficio
ingrasserei fino a diventare un porco obeso
non facesse male
se fossi come le piante sui balconi.
Preferirei una città calva di erba,
sono bramoso ed egoista
preferirei distese e polvere
la luna non mi perde di vista
quando mi dici no
una conquista, questa poesia
mentre il diavolo mangia la pizza,
beve la birra, rinnova la patente
butta il sale nella pentola
timbra il biglietto e fa autografi
e io mi perdo di vista.

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...