Ma tu lascia un segno ,un batter di ciglia

Ma tu lascia un segno ,un batter di ciglia,
che più mi innamoro delle tue piccole cose
più l’universo ti assomiglia, espandendosi a quel che immagino.
Non c’è differenza tra il tuo tamburellare di dita sul tavolo
e una pioggia nella Namibia,
tra in nostro accovacciarci e la deriva dei continenti.
Ci allarghiamo quando ci avviciniamo
come l’insenatura di due fiumi
facciamo frescura,
in questa città rumorosa , che di notte ritira le braccia
dietro i nomi dei citofoni,
siamo come il canto di uccellini che non si vedono
e senza chiedere permesso, passano.

Annunci

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...