Pigrizia

Io e Anice ci stiamo godendo il primo premio per la “coppia più pigra d’Europa”, in questo Resort esclusivo. Per assecondare la nostra pigrizia è stato costruito apposta dietro il rustico di Crescentino della madre di Anice , Arsenica la suocera più iperattiva che io abbia mai avuto, (sono stato spostato tre volte ma tutto queto Anice non lo sa). Camerieri, piscina, perfino una scultura in marmo bianco di Carrara a forma di divano. Arriva un cameriere a rimestare il grande cestello pieno di sangria, aggiungendoci maracuja e piccole banane brasiliane. Mi appiattisco sotto il parasole, Anice è spiattellata sullo sdraio, si è fatta spalmare la crema solare dallo stesso cameriere che ci chiede -Gradite?- Rispondiamo con un cenno dell’indice e lui insuffla la sangria dentro a due cannucce grosse come cateteri trasparenti, direttamente nella nostra bocca, mi arriva un pezzo di mela che a momenti mi soffoca,gli dico di fermarsi con un altro cenno di mano. -Amore sono scazzatissima, per le coccole facciamo Venerdì?- Le rispondo mugugnando, poi lascio ricadere le braccia molli a terra, mi faccio succhiare dal sole. Un rumore di insetto metallico ; è sua madre che arriva a bordo della sua dannata moto Guzzi. Scende le stringo la mano, me la stritola rompendomi qualche ossicino. -Hai la mano che sembra un guscio di uovo , che schifo!- Ha detto proprio così, con i suoi baffi ai lati della bocca che sembra un pesce gatto, apre la bocca indicandomi i denti.- Guarda, nemmeno una carie e sai come faccio ? Con la volontà ! Placo le carie e ogni tipo di eritema con la forza del signore io!– Lo scivolo della piscina si è trasformato in un tritacarne che sputa un ragù di suocera nell’acqua e s’inceppa con la sua dentiera fumando un punto interrogativo che prende vita e scappa a piccoli balzi nelle risaie lontane. -Ci stiamo rilassando mamma, lasciaci in pace, la nostra pigrizia è stata riconosciuta come un merito, la nostra è arte capisci?- -Anice!- Urla guardandole la pancia gonfia.- Non dirmi che…finalmente! –Anice le spiega che è solo l’effetto della sangria e della colite. Intanto il sole si sfoca abbassando una veneziana sulla sua faccia senza rughe,il vento si placa, tutto sembra immobile e pigro. Anche Arsenica con il suo grande culo da chioccia, indica all’orizzonte qualcosa di strano. -La vostra vita è piatta, parole di gas nell’aere, siete solo dei poeti rammolliti- Poi si butta di faccia sul divano di marmo, rimane immobile, una vena di sangue scende sul bianco. -I rischi di non capire l’arte contemporanea!- Sussurro alzandomi. Anita si toglie gli occhiali da sole, per osservare l’orizzonte che si sta alzando come un’onda altissima. Uno sciame di pappagalli passa sopra di noi colorando il cielo e tempestandoci di cacche. -E’ spettacolare Martino! Guarda che effetto sembra di essere al cinema!- Dice Anice, ed io mi stringo a lei. I camerieri sono usciti e guardano assieme a noi questo spettacolo. – E’ come se la superficie della terra fosse una pelle tirata, forse si è rotta la zip che la teneva unita.- Dice un cameriere. Mi chiedo quanto abbiano speso per questo effetto speciale. Rimaniamo incantati a vedere quel tappeto gigantesco rotolare su se stesso inglobando foreste, città , mari ,montagne e sbuffando polvere ai lati. Quando arriva vicino a noi si stacca e balza come una stuoia arrotolata nello spazio, siamo tutti avvolti scomodamente l’uno nell’altro, la luna sorride nel vedere la terra di nuovo nuda come un uovo sodo senza buccia. -Lo sapevo che era nato prima l’uovo della gallina!- Dice qualcuno. Aggiungendo – ‘Sto cazzo di resort!-

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...