Posso solo accarezzarti con le mani migliori che ho

Vorrei dedicarti versi alti,
ma non m’ispirano gli endecasillabi
quando il tuo corpo è così vicino da costeggiarlo
questa nave di parole è una cozzaglia inutile
come le statue equestri nelle piazze
il tuo odore, prende quello che definisco poesia
e la ridimensiona al livello degli spaghetti mezzati,
è così terrena , la poesia
quando è così vicina, così dentro.
Posso solo accarezzarti con le mani migliori che ho.

Siamo stanchi, è primavera
arranchiamo al richiamo dei sensi
come zollette di zucchero salvate da un tè
un po’ più consumate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...