Ombelico

Vorrei chiamare a me le sabbie del sud e gli sdrai,
per circondare il tuo ombelico scoperto ;
un bottone di cuore nell’inverno
sotto un cielo bianco di foglio word.
Il tuo ombelico merita il vento filtrato da ettari di verdi boschi,
uguale al calore fresco della tua pelle
ed erba fiorita più alta della città.
Fuori da questo inverno crudo come mollica che lievita
fino al sole.
Meritiamo qualcosa che ci accomodi
che ci stenda e svenda questa vita da poveri
e ci issi a quello che siamo più portati:
Amarci.
Tutt’al più, l’inverno sia un breve saggio
che si sfoglia da solo al lato del tuo odore,
mentre riempio il tuo ombelico di viole
come un cieco che ritrova un colore.
O sia una costa di ghiaccio che sopravvive
su un versante francese,
e nessuno possa dire che non abbiamo avuto attese,
abbiamo dovuto accendere tutto questo fuoco
con un accendino, a più riprese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...