Facce strane

Quando ho cominciato a farmi 3 ore di pullman
tutti i sacrantissimi giorni,
vedevo tante facce strane.
Ora continuo a vederle
ma la mia è diventata strana quanto le loro.
Poi dipende dai tragitti,
ma quelli che vanno da periferia sud a nord
e quindi uniscono gli estremi della città con un filo di ragnatela
ti cambiano la faccia, t’imparentano con sconosciuti.
Alla periferia nord, non sei più com’eri alla periferia sud.
All’inizio non avevo righe sulla fronte,
e quell’espressione pulmesca,
non avevo il mio posto preferito.
Ci sono disposizioni precise dentro un pullman.
Io sto sulla sinistra in fondo, libero da marcature fisse
poi ci sono quelli in piedi e quelli sull’ala destra,
i sinistri, e i difensori centrali.
quelli che stanno davanti sono principianti, in fuorigioco.
Non è casualità, i veterani lo sanno.
Non voglio nessuno alle mie spalle,
e mi piace il tepore del sedile vicino al motore,
puoi fare colazione, leggere, mangiare noccioline
appoggiare la testa al finestrino per sonnecchiare.
Ed intanto osservare.
Ho visto ogni sorta di tic,
generazioni di studenti crescere
ho portato perfino i capelli a furetto,
non ero come quelle facce strane
un po’ matte, zingare, rassegnate.
Poi l’altro giorno, osservando una ragazza,
ha detto: “Scendiamo va, che qui ci sono facce strane”
e si riferiva a me.
Tutte quelle ore di pullman si sono materializzate in un botto,

ho lasciato la mia crisalide di faccia normale sul sedile
e sono sceso con quelle specie di parenti, che non ti guardano mai negli occhi.

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...