La pazzia

C’è un genio in fondo al corridoio a sinistra,
s’è confuso il mondo dentro alla sua testa,
la vita con i risvolti che non toccano a tutti,
cose perfette che fanno male sapere.

Ed io mi sono scoperto nel quotidiano brulicare,
senza parole, senza troppo coraggio,
quasi a scappare di fronte a quel volto amico,
davanti al fronte nemico, mi sembra sia meglio tacere.

Pochi amano veramente i sogni, quando diventano deliri
devono essere confinati, se nella realtà hanno occhi,
se camminano, se ti parlano, e sanno molte cose di te.
Come un suono di piano in un palazzo senza voci.

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...