Urlò


Ho visto le migliori menti della mia generazione distrutte da facebook, moriron di fama tra link e isteriche nude in perizoma e strascicarsi agli inviti per strade negre all’alba in cerca di una pera di furia cavallo del west che beve solo red bull per mantenere il suo pelo più nero che c’è
E poeti boicani, tra cani hipsters testadangelo sbranare l’antico spaccia paraculo, che connette alla dinamo stellare perché la fibra ancora non c’è, ma su furia si sta anche in tre, monta più forte di un jet ma ha bisogno del viagra se no non sta in pie’
Che povertà e stracci e occhiaie fonde e strafatti stavan li a fumare nel sovrannaturale buio di computer case raffreddati ad acqua fredda librati su tetti di città condividendo jazz che il cervello spogliavano al cielo sotto L’Erezione vedendo angeli maomettani barcollare e cadere al suolo, dopo l’ultima frase di fabio bolo…

Alan Gruccia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...